CAMBIO DI RESIDENZA IN TEMPO REALE

Novità per le dichiarazioni di variazione anagrafica (cambio di residenza o indirizzo)


Con la Legge n. 35 del 4.4.2012 è stato convertito in legge, con modificazioni, il cosiddetto decreto "Semplifica Italia" (D.L. n. 5 del 9.2.2012).

Le nuove disposizioni in materia di anagrafe contenute nella legge, entreranno in vigore dal 9 MAGGIO 2012.
Le novità introdotte riguardano la possibilità di effettuare le dichiarazioni di variazione anagrafica (cambio di residenza o indirizzo), attraverso la compilazione di moduli conformi a quelli pubblicati sul sito internet del Ministero dell'Interno (disponibili in calce alla presente pagina web), che sarà possibile inoltrare al Comune competente con le modalità di cui all'art. 38 del D.P.R. n. 445/2000.

CONDIZIONI DI RICEVIBILITA' DELLA DICHIARAZIONE:
Ai fini della registrazione della dichiarazione resa da parte dell'interessato, occorre che il modulo sia compilato in tutte le sue parti e che la dichiarazione sia accompagnata dal documento di riconoscimento dello stesso.
I cittadini potranno presentare le dichiarazioni anagrafiche non solo attraverso l'apposito sportello comunale, ma altresì per raccomandata, per fax e per via telematica. Quest'ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni:

  • che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
  • che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
  • che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata (P.E.C.) del dichiarante;
  • che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

Si comunicano pertanto i recapiti necessari per inoltrare le dichiarazioni attraverso le modalità suddette:

Indirizzo postale: COMUNE DI CASNIGO (BG) - Via Raimondo Ruggeri, 38 - 24020 CASNIGO (BG)
Indirizzo di posta elettronica semplice:protocollo@comune.casnigo.bg.it
Indirizzo di posta elettronica certificata: protocollo@cert.casnigo.it
fax 035/740019


Per informazioni e chiarimenti contattare telefonicamente l'Ufficio Anagrafe al numero 035/724316.

Ai sensi dell'art. 5, comma 3, del D.L. n. 5/2012, l'Ufficiale d'Anagrafe, nei 2 giorni lavorativi successivi alla presentazione delle dichiarazioni anagrafiche (di cui all'art. 13, comma 1, lett. a, b e c del D.P.R. 30 maggio 1989, n. 223) effettua le registrazioni delle dichiarazioni ricevute, fermo restando che gli effetti giuridici delle stesse decorrono dalla data di presentazione.

In seguito all'iscrizione anagrafica l'Ufficiale d'Anagrafe ha 45 giorni di tempo per effettuare gli accertamenti relativi alla dimora abituale e le verifica dei documenti attestanti la regolarità del soggiorno con riguardo ai cittadini di Stati appartenenti all'Unione Europea provenienti dall'Estero, posto che in base a quanto stabilito dall'art. 5, comma 3, del D.L. n. 5/2012, la verifica della regolarità del soggiorno dei cittadini di Stati non appartenenti all'Unione europea, di cui al D.Lg.vo n. 286/1998, precede l'iscrizione anagrafica.

Nel caso in cui gli accertamenti diano esito NEGATIVO o la documentazione mancante non sia integrata, l'Ufficiale d'Anagrafe invierà, sempre entro il termine di 45 giorni dalla presentazione della domanda un preavviso di rigetto ai sensi dell'art. 10-bis della Legge n. 241/1990. L'interessato avrà 10 giorni a disposizione per intervenire nel procedimento; se lo farà, l'Ufficiale d'Anagrafe avrà altri 45 giorni a disposizione per la decisione finale (complessivamente il procedimento può durare fino ad un massimo di 100 giorni).

Nel caso in cui, nei 45 giorni successivi alla presentazione della domanda, per un qualsiasi motivo, l'Ufficiale d'Anagrafe non effettui la comunicazione dei motivi ostativi al diritto all'iscrizione anagrafica, ai sensi dell'art. 10-bis della Legge n. 241/1990, l'iscrizione anagrafica si considera legittima e conforme alla situazione di fatto per effetto del silenzio-assenso (art. 20 della Legge n. 241/1990).

In pratica: l'iscrizione anagrafica è immediata, così come i suoi effetti giuridici; tuttavia è soggetta ad una condizione di validità e di conferma a seguito degli accertamenti successivi.

Nel caso in cui, entro i termini di legge e a seguito degli accertamenti e della verifica dei documenti, risulti che il richiedente non ha i requisiti necessari per l'iscrizione anagrafica, l'Ufficiale d'Anagrafe del Comune di iscrizione, annulla l'iscrizione e quindi giuridicamente l'iscrizione anagrafica è come se non fosse mai avvenuta. Conseguentemente anche l'Ufficiale d'Anagrafe del Comune di cancellazione dovrà ripristinare l'iscrizione come se la cancellazione non fosse mai avvenuta.

ATTENZIONE! Qualora nel corso degli accertamenti, emergano discordanze con la dichiarazione resa, il dichiarante decadrà dai benefici eventualmente conseguiti al provvedimento emanato e l'Ufficiale d'Anagrafe dovrà segnalare il possibile reato di falsa dichiarazione alla competente autorità di pubblica sicurezza, per i provvedimenti previsti dall'art. 495 del Codice Penale.

freccia blu Collegamento alla
MODULISTICA PER EFFETTUARE LE DICHIARAZIONI ANAGRAFICHE
(ai sensi dell’art.5 del DL n.5/2012 convertito in Legge n.35/2012):                         
clicca qui
Navigazione
Prossimi eventi
SANTUARIO DELLA SANTISSIMA TRINITA' 24/09/2017 00:00 — Santuario della Santissima Trinità
ALPINISMO GIOVANILE 08/10/2017 00:00
CALENDARIO "LE CINQUE TERRE DELLA VALGANDINO" 08/10/2017 00:00 — Val Gandino
CLUSONE ALZANO RUN 15/10/2017 10:05
CALENDARIO EVENTI 2017 31/12/2017 - 31/01/2018
Prossimi eventi…