PIANO DI AZIONE PER L'ENERGIA SOSTENIBILE (PAES)

Il Comune di Casnigo ha aderito al Patto dei Sindaci chiamati a raccogliere la sfida della riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020 sul proprio territorio

 

Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES)

Per visualizzare clicca sull'immagine

IL PROGRAMMA UE

Il 29 gennaio del 2008, nell’ambito della seconda edizione della Settimana europea dell’energia sostenibile,  l'UE ha lanciato il Programma europeo denominato “Patto dei Sindaci” (Convenant of Mayors), dove gli Enti Locali assumono un ruolo di primo piano nello sviluppo della politica energetica dell’Unione, impegnandosi ad andare oltre l’obiettivo del 20% di riduzione di CO2 entro il 2020 (Pacchetto europeo su clima ed energia http://ec.europa.eu/clima/policies/brief/eu/index_en.htm )
Con questo Programma, le Amministrazioni locali hanno la possibilità di agire “dal basso” e in modo mirato su tutti quei settori energivori di loro diretta competenza, come il comparto edilizio, i trasporti e l’informazione al cittadino.

IL COMUNE

Il Comune di Casnigo ha aderito a questa iniziativa (delibera del Consiglio Comunale n. 68 del 09.12.2009) e per attuare tale impegno, ha predisposto un”Piano d'Azione per l’Energia Sostenibile” (PAES), nel quale sono stabiliti precisi obiettivi di riduzione delle emissioni per ogni settore e sono definite le misure e le politiche concrete che devono essere realizzate per raggiungere questi obiettivi (approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 32 del 26.09.2012).

LE AZIONI

Molte sono le azioni che è possibile applicare per conseguire risparmi energetici e quindi minori emissioni di CO2 in ambito comunale:

• Comune come ente consumatore. Il Comune è, innanzitutto, esso stesso un consumatore di energia. Così come sancito dalle Direttive comunitarie (2006/32/CE http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2006:114:0064:0064:IT:PDF) l’Ente pubblico deve rivestire un ruolo esemplare al fine di diffondere presso la cittadinanza le buone pratiche adottate e, nel contempo, beneficiare dei relativi risparmi economici per disporre di nuove risorse da destinare ai servizi per il cittadino.

• Comune come ente pianificatore. La pianificazione territoriale e l’organizzazione del sistema dei trasporti ricadono sotto la diretta responsabilità della maggior parte dei governi regionali e locali. Decisioni strategiche riguardanti lo sviluppo urbano (ad esempio, evitare uno sviluppo scomposto e non organico) può aiutare a ridurre la domanda energetica nel settore dei trasporti.

I governi regionali e locali hanno spesso il ruolo di regolatori, ad esempio fissando standard energetici o regolamentando l’introduzione di sistemi ad energia rinnovabile negli edifici; Il Comune agisce sui settori residenziale e terziario promulgando norme che mirino ad accentuare il ricorso all’utilizzo di fonti di energia rinnovabile e tecniche per il risparmio energetico. Tali buone pratiche di progettazione e costruzione accompagnano lungo il percorso che punta all’edificio ad “energia quasi zero, previsto per tutte le nuove edificazioni al 2020, così come sancito dalla Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio http://eur-lex.europa.eu/LexUriSer/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2010:153:0013:0035:IT:PDF

• Comune come ente informatore. La vicinanza della struttura comunale al cittadino fa sì che essa rivesta un ruolo privilegiato nell’informare e motivare i cittadini residenti, i professionisti e gli altri stakeholder locali su come poter utilizzare l’energia in maniera più intelligente. Le attività per aumentare la consapevolezza risultano importanti per coinvolgere l’intera comunità nel sostenere le politiche sull’energia sostenibile.

Il Piano di Azione per l'Energia Sostenibile del Comune di CASNIGO

Consulta il Piano di Azione per l'Energia Sostenibile del Comune di Casnigo
freccia blu cliccando qui (PDF 2,56 MB)

 

Patto dei Sindaci - Covenant of Mayors

Il Patto dei Sindaci è il principale movimento europeo che vede coinvolte le autorità locali e regionali impegnate ad aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori. Attraverso il loro impegno i firmatari del Patto intendono raggiungere e superare l’obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020.
http://www.pattodeisindaci.eu/index_it.html

 

Altre informazioni sull'argomento:

http://www.campagnaseeitalia.it/

http://efficienzaenergetica.acs.enea.it/ (Questo sito è dedicato all'efficienza energetica degli immobili e, in particolare, agli incentivi del 55%)